Addominoplastica-intervento-lifting-addome-pancia

ADDOMINOPLASTICA

Cos’è, intervento, soluzioni …

L’addominoplastica è l’intervento di chirurgia estetica dell’addome diretto ad eliminare il tessuto cutaneo e il grasso in eccesso, trasformando un addome grosso e rilassato in una pancia soda e piatta. Come vedreme successivamente sono molte le criticità che possono essere risolte da un intervento di addominoplastica.

Addominoplastica in breve

addominoplastica zona di intervento

Zona

addome

addominoplastica durata intervento

Durata intervento

da 2 ad 4 ore

anestesia addominoplastica

Anestesia

generale/locale con sedazione

addominoplastica ricovero

Ricovero

da valutare

addominoplastica tempi ripresa

Ripresa attività

15/30 giorni

addominoplastica durata convalescenza

Recupero completo

3/4 settimane

addominoplastica cicatrici

Cicatrici

addominoplastica risultati

Risultati

definitivi e visibili in 6/12 mesi

addominoplastica quanto costa

Costi

da 3500 a 8000 euro

addominoplastica-pagamenti-rateizzati-pagare-a-rate-lifting-addome

Pagamenti

possibilità piccole rate mensili
intervento-addominoplastica-lifting addome

Che cos’è l’addominoplastica?

L’addominoplastica è l’intervento di chirurgia estetica dell’addome che ha lo scopo di eliminare alcuni inestetismi propri della pancia per migliorarne l’aspetto estetico.
Per chiarezza diciamo che l’addominoplastica viene anche chiamata:

  1. lifting dell’addome
  2. lifting della pancia
  3. lifting addominale
  4. plastica addominale (il termine “plastica addominale” viene utilizzato più spesso quando l’intervento è volto a risolvere problemi di muscolatura non strettamente ricondicibili a “questioni estetiche”, ne è un esempio la Diastasi addominale)

Probabilmente ti starai chiedendo quali sono gli inestetismi eliminati da un’addominoplastica. I problemi estetici della zona addominale più frequenti, sia negli uomini, sia nelle donne, sono il rilassamento cutaneo e la conseguente caduta della pelle della pancia verso il basso che crea ondulazioni o pieghe della pelle. Nei casi più gravi queste pieghe di tessuto pendulo si trasformano in un vero e proprio grembiule che ricopre la regione pubica, mentre altri casi possono interessare anche i fianchi e talvolta la parte bassa della schiena.

Quali sono quindi i benefici estetici di questo intervento? Trasformare un addome rilassato e prominente, dando alla pancia un aspetto più tonico, teso e rimodellato.

A cosa serve un’addominoplastica?

Quali sono esattamente gli obiettivi che si possono raggiungere affrontando questo intervento?

  1. Eliminare pelle e grasso in eccesso
  2. Rinforzare i muscoli della pancia
  3. Correggere la distasi addominale
  4. Riparazione di ernie addominali
  5. Eliminare le smagliature
  6. Eliminare eventuali cicatrici residuanti da precedenti parti cesarei.

Più precisamente questo intervento è diretto ad eliminare chirurgicamente l’eccesso di tessuto cutaneo e gli accumuli di tessuto adiposo presenti nella parte centrale e bassa di un addome prominente. Se il tuo caso lo richiede e lo consente, a completamento dell’ addominoplastica si esegue una liposuzione di modellamento.

Questa operazione può anche correggere il rilassamento muscolare dell’addome e ridefinire i muscoli della pancia, ricostruendo la giusta tensione della parete addominale mediante plicature e rinforzi delle fasce muscolari.

L’addominoplastica inoltre risolve i problemi della cosiddetta “diastasi addominale”. Diastasi significa “allontanamento” o separazione del muscolo retto addominale di destra dal muscolo retto addominale di sinistra. I muscoli retti  sono i muscoli a forma di nastro estesi dall’arcata costale al pube. Durante l’addominoplastica si corregge questo problema  riavvicinando le due parti di muscolo mediante la loro sutura sulla linea mediana ed eventualmente il loro rinforzo mediante il posizionamento di una rete.

Infine, asportando l’eccesso di cute presente nell’addome è possibile rimuovere anche eventuali smagliature (quelle presenti nel lembo di cute rimossa). Le smagliature della cute rimanente non saranno eliminate del tutto, ma seppur presenti, saranno visibili in maniera più attenuata grazie allo stiramento avvenuto nel tessuto cutaneo.

L’addominoplastica serve a dimagrire?

No, l’addominoplastica non è un intervento dimagrante. Eventualmente si interviene con questa operazione chirurgica solo dopo la fase del dimagrimento, proprio per asportare l’eccesso di pelle e le pieghe del tessuto cutaneo conseguenti alla massiccia perdita di peso.

Addominoplastica completa e Mini addominoplastica

Che cos’è la mini addominoplastica e quando è indicato farla? Che differenze ci sono tra una mini addominoplastica e un’addominoplastica completa?
L’addominoplastica può essere ridotta (mini addominoplastica) o completa. Completa, come dice il termine stesso, è quell’addominoplastica che prevede un intervento all’addome su più fronti: diminuzione della cute in eccesso, eliminazione del tessuto adiposo e rafforzamento della parete addominale. Eventualmente si procede con la correzione della diastasi dei retti.

L’addominoplastica ridotta si sceglie quando il/la paziente non presenta un quadro complesso e il grado di invasività è ridotto con conseguente minor tempo operatorio, anestesia locale e sedazione, tempi di ripresa più contenuti.

La versione scelta dipende anche dalla porzione di addome da trattare: generalmente nella MINI si interviene dall’ombelico in giù perché è lì che si concentrano i tessuti cutanei e adiposi in eccesso.

Durante la visita specialistica precedente questo tipo di intervento di chirurgia estetica all’addome, il chirurgo plastico valuterà accuratamente le caratteristiche anatomiche del paziente quali quantità di grasso addominale in eccesso, grado di rilassamento dei muscoli addominali, spessore ed elasticità del tessuto cutaneo ed eventuale presenza di diastasi.

Potrà così individuare le tecniche chirurgiche che soddisfano il più possibile le aspettative del paziente, consentendo il raggiungimento di risultati naturali ed armoniosi.

Lifting addome

In cosa consiste l’operazione del lifting dell’addome? Questo particolare tipo di chirurgia plastica dell’addome viene effettuato per risolvere svariati problemi. Il lifting dell’addome può ruguardare il tessuto adisposo, il tessuto muscolare o i tessuti cutanei come vedremo nel paragrafo successivo.
Passiamo in rassegna alcune importanti applicazioni del Lifting addome:

  1. Il lifting dell’addome viene eseguito per l’eliminazione del grasso addominale;
  2. Un addome cadente a causa di un forte dimagrimento o della gravidanza può essere risolto con il Lifting dell’addome;
  3. In caso di parete addominale indebolita da operazione chirurgica o ernie il lifting dell’addome è risolutivo;
  4. Soluzione di problemi estetici della pancia derivanti da cicatrici, ernie o smagliature;

In generale possiamo dire che sono vari i motivi per cui la zona addominale sia a livello di adipe che a livello muscolare necessiti di un lifting addominale. Una vecchia cicatrice per una operazione chirurgica che a causa dell’eccesso di adipe diventa eccessivamente antiestetica potrebbe per esempio essere sistemata da un intervento di chirurgia estetica addominale.
Il lifting dell’addome si può effettuare in anestesia generale o locale e sedazione, a seconda dei casi.

Lifting dell’addome post dimagrimento

Una delle maggiori cause per cui ci si rivolge alla chirurgia plastica dell’addome è a seguito di un forte dimagrimento che porta ad un cedimento importante dei tessuti cutanei. Ecco perchè il lifting dell’addome post dimagrimento merita un paragrafo a parte. Quando dimagriamo molto velocemente oppure, quando effettuiamo una liposuzione, potremmo andare incontri ad inestetismi dovuti all’eccesso di tessuto cutaneo.
I tessuti cutanei in eccesso che prima avevano un’estensione proporzionata alla taglia precedente ora devono essere asportati dal chirurgo grazie ad una specifica tecnica di lifting dell’addome post dimagrimento.
Spesso in questo caso si interviene anche con una lipoaspirazione.

Addominoplastica post gravidanza

Uno dei casi più frequenti di lifting addome è a seguito di una gravidanza. Per quanto la paziente abbia cercato di mantenere idratata ed elastica la pelle dell’addome, inevitabilmente questa subisce un grande stress e tensione con la crescita della pancia. Se i muscoli retti addominali non tornano in sede dopo 4 o 5 mesi dalla gravidanza si presenta la necessità di un intervento per la Diastasi addominale.

In questa fase si verifica un vero e proprio stiramento della pelle. Nella fase successiva, dopo aver partorito, l’addome si svuota, ma spesso i tessuti cutanei non riescono a ricomporsi e si verificano sgradevoli eccessi di pelle che “cade” nella zona sottostante l’addome. Ecco che si verifica il rilassamento cutaneo.

Frequente nelle donne in post gravidanza è anche la presenza di accumuli adiposi. Queste sono tutte condizioni per cui ricorrere ad un’addominoplastica.

Con questo tipo di lifting addominale è generalmente possibile eliminare anche eventuali smagliature create nei tessuti cutanei della pancia a seguito del processo di stiramento-rilassamento dell’addome e spesso anche la cicatrice lasciata dal parto cesareo.

Si consiglia di sottoporsi all’intervento dopo che la condizione dei muscoli, dei tessuti cutanei ed anche del peso si sia stabilizzata.

Addominoplastica, rischi e complicanze

Parliamo ora dei rischi che un intervento di addominoplastica può comportare. Come premessa diciamo che qualsiasi intervento chirurgico, seppur banale, comporta sempre dei rischi. Consideriamo che l’intervento di addominoplastica è uno degli interventi di chirurgia estetica in assoluto più richiesti e che le tecnologie e la medicina hanno raggiunto livelli altissimi di qualità abbassando al minimo rischi e complicanze. Tuttavia, sempre per la regola che ogni intervento comporta una percentuale di rischio vediamo quali sono quelli di un intervento di addominoplastica:

  1. Infezione: come per qualsiasi intervento chirurgico anche l’addominoplastica comporta il rischio di infezione. L’utilizzo di materiale perfettamente sterilizzato e ambienti idonei alla chirurgia non assicurano al 100% dal rischio di infezioni.
  2. Insensibilità della cute nell’area trattata: successivamente all’intervento si può verificare, ed è normale, una ridotta sensibilità al tatto nelle zone della pelle trattate. Un pò come accade per qualisasi cicatrice.
  3. Anestesia: in caso di utilizzo di anstesia generale i rischi di una addominoplastica sono gli stessi, statisticamente, di qualsiasi intervento in cui si faccia uso di sedazione.
  4. Altri rischi legati all’intervento di addominoplastica sono quelli relativi alla chirurgia in generale.

In fase di colloquio e visita, sarà premura del chirurgo valutare l’imporatanza del trattamento, le caratteristiche e rispondere alle domande del paziente in merito agli specifici rischi.

Addominoplastica Uomo

Parliamo di addominoplastica nell’uomo: l’uomo tende ad accumulare grasso nella zona addominale ecco perchè l’addominoplastica e gli interventi di lifting dell’addome meritano una specifica declinazione per lui.
Mentre alcune problematiche sono trasversali e toccano sia l’uomo che la donna altre sono specifiche per un sesso o per l’altro. Per questa caratteristica dell’uomo di accumulare grasso sulla pancia si verificano situazioni di discreta gravità. Una pancia eccessivamente adiposa che viene curata con liposuzione necessita di una addominoplastica nell’uomo che altrimenti vedrà degli esagerati eccessi di cute sopraggiungere come nuovo problema. In sostanza risolto un problema se ne presenta un altro. L’addominoplastica per l’uomo permetterà di ristabilire la proporzione di cute sulla pancia evitando gli inestetismi.
L’addome nell’uomo è uno dei punti che maggiormente fanno la differenza nella costruzione di una bella Silhouette. Non solo, la pancia nell’uomo è un punto esteticamente importante. Cicatrici, inestetismi effetti post liposuzione possono essere risolti nell’uomo con un intervento di addominoplstica.
Per concludere ecco i risultati che si possono ottenere con l’addominoplastica nell’uomo:

  1. Ritrovare un addome piatto
  2. Rimuovere inestetismi della pancia
  3. Ristabilire la proporzione della cute dopo una liposuzione

Addominoplastica Costi

Quanto costa un intervento di addominoplastica? Quali sono le variabili che determinano prezzi diversi in un lifting dell’addome?

Abbiamo descritto in questa pagina le tante applicazioni che può avere l’addominoplastica. Può essere estetica e non, può riguardare situazioni di grado leggero o importanti, può riguardare pazienti giovani o anziani e avere quindi quadri di difficoltà diversi. Il costo di un’addominoplastica dipende quindi da vari fattori: la tecnica operatoria scelta dal chirurgo plastico per quello specifico paziente, il tipo di anestesia impiegata sono caratteristiche chei nfluiranno sul prezzo dell’addominoplastica.
Per determinare il costo di un’intervento di addominoplastica non si può non passare prima da una visita di controllo effettuata dal chirurgo. Solo dopo l’incontro col chirurgo si avrà un prezzo reale, completo e trasparente.

Il chirurgo per determinare il costo dell’addominoplastica dovrà:

  1. valutare la difficoltà e complessità dell’intervento
  2. valutare il risultato estetico che il paziente intende raggiungere
  3. valutare il quadro complessivo della situazione del paziente
  4. decidere la tipologia di intervento
  5. decidere la modalità del ricovero e dell’anestesia

Per fare in modo che gli interessati abbiano comunque un’idea, è stato indicato un costo minimo ed un costo massimo per un’addominoplastica.
Costo Addominoplastica – da 6000 a 8000 euro (prezzi indicativi 2021)
Costo Mini Addominoplastica – Micro chirurgia estetica addome – da 3500 a 4000 euro (prezzi indicativi 2021)

Addominoplastica Video

Il Dr. Giorgio Londei, specialista in chirurgia plastica estetica,
con oltre 30 anni di esperienza, spiega in quali casi è indicato
ricorrere alla chirurgia estetica dell’addome

Addominoplastica prima e dopo

Un esempio dei risultati dell’intervento

addominoplastica-uomo-prima-dopo-liposuzione-fianchi-uomo-foto-risultati

Addominoplastica uomo e Liposuzione fianchi. Prima dopo. Foto scattata a 2 mesi dall’intervento lifting addome e liposuzione girovita

Scopri le foto prima e dopo degli interventi di addominoplastica

 

Vuoi sapere qual è il trattamento giusto per te? Scrivici o chiamaci per un colloquio informativo gratuito!

 
Contattaci subito, compila il FORM

Compila il form per richiedere informazioni o prenotare

    Autorizzo il trattamento dei miei dati personali in riferimento alla legge sulla Privacy*