ACNE

L’acne è tra le patologie della pelle, una delle più comuni; le sue cicatrici possono essere causa di importante deturpazione del viso, disagio e spesso motivo di gravi disturbi psicologici con importanti ripercussioni nelle relazioni sociali ed affettive. E’ importante però non scoraggiarsi, anche se la situazione appare “ormai irrecuperabile”.

Primo passo è consultare un dermatologo, cioè lo specialista che si occupa delle malattie della pelle ed ha quindi le competenze per individuare la specifica tipologia di acne e la sua entità (se lieve, intermedia o grave), fare una diagnosi corretta e indicare la terapia più adatta per curare l’acne ed eventualmente prevenire esiti cicatriziali e pigmentari.

La terapia può essere topica e quindi utilizzare creme, detergenti o altro, sistemica (farmacologica) e quindi impiegare antibiotici, retinoidi o contraccettivi orali con attività antiandrogena. Oppure non farmacologica e impiegare trattamenti come laser e peeling. Una strategia vincente prevede spesso l’impiego di più terapie combinate tra loro.

Terapia fotodinamica (pdt)
La terapia utilizza una sostanza fotosensibile ed una sorgente di luce che attraverso la crema attiva il processo di rigenerazione cellulare. La peculiarità della PDT consiste nella selettività della distruzione delle sole cellule danneggiate e nell’assenza di complicanze importanti.

Peeling
I peeling più adatti alla cura dell’acne sono a base di acido salicilico, acido piruvico, acido tricloroacetico. A seconda del tipo di acne (comedonica, micro cistica, papulosa, pustolosa, cistica cicatriziale) vengono usati sfruttando le caratteristiche di ognuna delle sostanze chimiche (cheratolitiche, antisettiche, sebo regolatrici) e variando inoltre la concentrazione e l’abbinamento tra loro.

Laser co2 frazionato
Questo tipo di laser permette una rapida e modulare pulizia nei casi di acne comedonica o microcistica, oppure un miglioramento dei segni lasciati da acne non curata tempestivamente come cicatrici depresse o macchie scure. E’ il gold standard per il trattamento degli esiti cicatriziali e ipercromici che l’acne determina.

Fotoringiovanimento Kleresca
Combatte l’acne infiammatoria, incluse le forme moderate e gravi. Riduce l’infiammazione e normalizza l’attività cellulare, rende omogeneo l’incarnato e attenua i segni delle cicatrici inducendo la produzione di collagene.

Acne

ACNE

L’acne è tra le patologie della pelle, una delle più comuni; le sue cicatrici possono essere causa di importante deturpazione del viso, disagio e spesso motivo di gravi disturbi psicologici con importanti ripercussioni nelle relazioni sociali ed affettive. E’ importante però non scoraggiarsi, anche se la situazione appare “ormai irrecuperabile”.

Primo passo è consultare un dermatologo, cioè lo specialista che si occupa delle malattie della pelle ed ha quindi le competenze per individuare la specifica tipologia di acne e la sua entità (se lieve, intermedia o grave), fare una diagnosi corretta e indicare la terapia più adatta per curare l’acne ed eventualmente prevenire esiti cicatriziali e pigmentari.

La terapia può essere topica e quindi utilizzare creme, detergenti o altro, sistemica (farmacologica) e quindi impiegare antibiotici, retinoidi o contraccettivi orali con attività antiandrogena. Oppure non farmacologica e impiegare trattamenti come laser e peeling. Una strategia vincente prevede spesso l’impiego di più terapie combinate tra loro.

Terapia fotodinamica (pdt)
La terapia utilizza una sostanza fotosensibile ed una sorgente di luce che attraverso la crema attiva il processo di rigenerazione cellulare. La peculiarità della PDT consiste nella selettività della distruzione delle sole cellule danneggiate e nell’assenza di complicanze importanti.

Peeling
I peeling più adatti alla cura dell’acne sono a base di acido salicilico, acido piruvico, acido tricloroacetico. A seconda del tipo di acne (comedonica, micro cistica, papulosa, pustolosa, cistica cicatriziale) vengono usati sfruttando le caratteristiche di ognuna delle sostanze chimiche (cheratolitiche, antisettiche, sebo regolatrici) e variando inoltre la concentrazione e l’abbinamento tra loro.

Laser co2 frazionato
Questo tipo di laser permette una rapida e modulare pulizia nei casi di acne comedonica o microcistica, oppure un miglioramento dei segni lasciati da acne non curata tempestivamente come cicatrici depresse o macchie scure. E’ il gold standard per il trattamento degli esiti cicatriziali e ipercromici che l’acne determina.

Fotoringiovanimento Kleresca
Combatte l’acne infiammatoria, incluse le forme moderate e gravi. Riduce l’infiammazione e normalizza l’attività cellulare, rende omogeneo l’incarnato e attenua i segni delle cicatrici inducendo la produzione di collagene.

 

Vuoi sapere qual è il trattamento giusto per te? Scrivici o chiamaci per un colloquio informativo gratuito!

 
Contattaci subito, compila il FORM

Compila il form per richiedere informazioni o prenotare

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali in riferimento alla legge sulla Privacy*